Acari, muffe e animali domestici

Acari

Il Dermatophagoides pteronyssinus è l’origine del più potente allergene che causi l’asma. Si adatta molto bene alla vita nelle nostre case, dimorando essenzialmente nel letto e si nutre delle scaglie di pelle umana perse con la fisiologica desquamazione. Gli Acari ricavano i liquidi dall’aria per cui il tasso di umidità nell’atmosfera è fondamentale per il loro proliferare. L’habitat ideale è dato da una umidità intorno all’80% ed una temperatura di 25 °C. Nelle aeree montane oltre i 1400 metri di quota la loro presenza si fa più sporadica, probabilmente per effetto della riduzione dell’umidità e della temperatura. Hanno dimensioni intorno agli 0,3 mm e le loro feci hanno dimensioni intorno ai 20 millesimi di millimetro e sono quindi adatte ad essere inalate in profondità nel naso e nei polmoni.

 

Gli Animali Domestici

Sono oggi tra le principali cause di reazioni allergiche. Perché si scateni l’allergia non è necessaria la presenza dell’animale. Gli allergeni sono infatti presenti nell’aria e nella polvere di casa, nel caso del gatto anche dopo molto tempo dall’allontanamento dell’animale. Gli allergeni del gatto sono nella saliva,ed il pelo se ne ricopre quando l’animale si lecca; il pelo in sé non è allergizzante. Gli allergeni del cane sono nella pelle, nel pelo e nella saliva.

 

Le Muffe

Fanno parte del regno dei funghi, sono molto adattabili e possono crescere ovunque vi siano ossigeno e umidità sufficienti. Sono formate da un lungo filamento che cresce sulla superficie di materiali organici quali i residui vegetali in decomposizione o la frutta e il formaggio marcescenti. Scatenano reazioni respiratorie allergiche di solito in autunno quando le spore di Aspergillus fumigatus o di Alternaria sono presenti nell’ atmosfera in quantità elevata. Le spore di Cladosporium herbarum raggiungono valori elevati in primavera-estate e la muffa colonizza le sostanze vegetali ed in particolare l’ erba. Si possono trovare anche nell’ ambiente domestico, per esempio sulla frutta, negli umidificatori e nelle macchie di umidità sui muri.

Lascia un Commento