Le malattie allergiche sono ereditarie?

Le malattie allergiche sono il risultato di complesse interazioni tra fattori genetici ed ambientali. Di certo esiste una predisposizione genetica allo stato atopico come dimostra la maggiore incidenza familiare delle malattie allergiche. Quella che si eredita è solo la generica predisposizione a sviluppare una malattia allergica, in altre parole un genitore può avere una allergia respiratoria e il figlio una alimentare. Parallelamente a quelli genetici, i fattori ambientali investono un ruolo importante nell’insorgenza dell’allergia.

catello romano ereditarietà malattie allergiche respiralanatura.info

Una teoria che cerca di spiegare il forte aumento di prevalenza delle allergie nei paesi occidentali, denominata “Ipotesi Igienica”, indica nell’eccesso di igiene una delle cause che favoriscono l’insorgere dell’allergia. È dimostrato infatti che un ambiente eccessivamente “sterilizzato” non è salutare per il sistema immunitario che diviene più pronto allo sviluppo di allergie. Fra le varie osservazioni che avallano tale ipotesi si è visto che nei bambini che vivono in ambiente rurale o che hanno un animale in casa prima della nascita, la probabilità di sviluppare allergia si riduce in modo significativo. Altri fattori molto importanti sono il tipo di alimentazione e lo stile di vita occidentale. I fattori ambientali hanno importanza nel determinare il tipo di sensibilizzazione e la malattia allergica che si manifesterà nei pazienti geneticamente predisposti.

Lascia un Commento